Translate

giovedì 21 settembre 2017

SPORT BIO-TONE   gnld   NEOLIFE 




INTEGRATORE ALIMENTARE DI AMINOACIDI
La maggior parte di coloro che si considerano attivi, o hanno iniziato un percorso per restare o tornare in forma, sceglie di farlo con un obiettivo o una visione nella testa. Che sia per mantenersi più tonici, avere più energia o diventare più forti sicamente, un metabolismo ben funzionante è la chiave per un efficiente sviluppo muscolare e per recuperare dopo l’attività sportiva o dopo una impegnativa routine quotidiana. In particolare, la qualità e la durata del sonno sono fattori critici per consentire un pieno recupero per a rontare le attività del giorno successivo.




L’esclusivo NeoLife SPORT Bio-Tone fornisce gli aminoacidi L-arginina, L-ornitina e L-tirosina, insieme al nutriente essenziale colina ed all’inositolo, un nutriente fondamentale presente in tutte le cellule. 




La L-arginina è un aminoacido condizionatamente essenziale, il che vuol dire che è fondamentale assumerlo con l’alimentazione, quando le richieste siologiche di recupero risultino in un aumentato bisogno di esso, superiore alla capacità di produzione del corpo.
La L-ornitina è un aminoacido non essenziale, che si forma dalla scomposizione della L-arginina. L’ornitina è fondamentale per il processo di rimozione dell’ammoniaca dal sangue. L’ornitina può essere riconvertita ad arginina nei reni e quindi condivide con essa molti dei bene ci apportati al corpo.
La L-tirosina è un aminoacido non essenziale,
 che viene prodotto dal corpo a partire dalla fenilalanina. La tirosina è necessaria per la produzione degli ormoni surrenali epinefrina (adrenalina), norepinefrina (noradrenalina) ed 
il neurotrasmettitore dopamina. 




La colina è un nutriente essenziale che contribuisce al normale metabolismo dell’omocisteina ed al mantenimento di una normale funzione del fegato. E’ considerato essere un fattore lipotropico e lavora con altri nutrienti per contribuire al normale metabolismo lipidico. E’ importante per la struttura e la funzione del sistema nervoso centrale, essendo un costituente delle membrane e del neurotrasmettitore della “memoria” acetilcolina.
L’inositolo è un nutriente contenuto in ogni cellula che svolge funzioni importanti come composto “messaggero”. E’ un componente fondamentale dei fosfolipidi della membrana cellulare.




x ACQUISTI o x DIVENTARE DISTRIBUTOR 

telefono 3495256058 ( Italy )

e-mail :  francesca.modugno@mail.com

 codice 935.     ----     €. 41, 54






























martedì 15 agosto 2017

Carenza di Vitamina B12 ? 

ecco i sintomi che non dovresti mai ignorare





La vitamina B12 (cobalamina) è un nutriente essenziale per molte funzioni del nostro corpo, ma purtroppo gran parte della popolazione ne è carente. Inoltre, la stragrande maggioranza delle persone non è consapevole che una carenza di vitamina B12 può essere responsabile di una serie di sintomi non immediatamente riconducibili ad una carenza di vitamina B12 (circa il 50% dei pazienti con malattie subcliniche hanno una carenza di B12).


Quindi, se ti senti stanco, fuori forma o non particolarmente sano, sicuramente ti sarà di aiuto continuare la lettura di questo articolo perché alcuni dei tuoi sintomi possono essere il risultato di un deficit di questo fondamentale nutriente. Andiamo per ordine, quali sono gli alimenti che contengono vitamina B12 e perché è così importante per la nostra salute e vitalità ?


Vitamina B12   –  Perché è importante ?

La vitamina B12 svolge un ruolo cruciale all’interno del nostro corpo. E’ responsabile della produzione delle cellule sane e i nostri nervi non possono lavorare in modo efficiente senza delle adeguate quantità di questa vitamina. È l’elemento che il corpo usa per la formazione e riparazione del DNA, che mantiene il nostro sistema immunitario sotto controllo, regola i nostri cicli dell’umore e del sonno, aiuta a gestire lo stress nel corpo e supporta la corretta funzione neurologica.

La funzione del cervello

Con l’avanzare dell’età il nostro cervello tende a restringersi e la funzione cognitiva comincia a rallentare. E’ stato dimostrato che un’integrazione di vitamina B12 è in grado di rallentare questo processo e limitare la perdita di memoria.
Gli studi hanno dimostrato che 1 anziano su 2 mostra una diminuzione dei livelli di vitamina B 12, perché con l’invecchiamento si è meno in grado di assorbire questa vitamina a causa del declino in una glico-proteina prodotta nel nostro stomaco chiamata fattore intrinseco. Gli adulti più giovani possono essere soggetti ad un basso contenuto di vitamina B12, soprattutto coloro che hanno disturbi digestivi e chi segue una dieta vegetariana o vegana.
Una condizione nota come l’anemia perniciosa – per fortuna abbastanza rara – può essere causata anche da livelli cronici di vitamina B12, e questa condizione può portare ad alcune forme di demenza. L’anemia perniciosa è una condizione grave e i primi sintomi sono spesso: confusione, lentezza, irritabilità e apatia.


Fonti naturali di vitamina B12

La B12 è una vitamina unica, in quanto fonti naturali si trovano solo negli alimenti di origine animale (vedi ulteriori informazioni qui di seguito), ma alcuni alimenti pre-confezionati sono arricchiti con una forma sintetica di vitamina B12. A seconda della tua dieta e della tua età, è possibile che tu non stia assumendo una quantità sufficiente di questa importante vitamina.

Alcuni alimenti vegetali contengono una percentuale di B12, ma gli studi hanno dimostrato che il corpo umano non è in grado di utilizzare il modulo a base vegetale di vitamina B12, il che significa che vegetariani e vegani sono ad alto rischio di sviluppare una carenza di questa vitamina, nonostante essi includano nella loro dieta alimenti vegetali che contengono una percentuale di B12. La vitamina B12 è prodotta biologicamente solo dai batteri presenti nell’intestino degli animali e, a differenza di altre vitamine, questa non possiamo ottenerla dalle piante o dalla luce solare.

Le migliori fonti alimentari di vitamina B12 sono la carne rossa, il pollame, il pesce, le uova, i crostacei, il latte e la maggior parte dei prodotti lattiero-caseari. Tuttavia, anche quelli che mangiano quantità abbondanti di questi alimenti possono essere a volte carenti, a causa di alcune condizioni di salute, oppure a causa dell’età (come già detto sopra). Inoltre il rivestimento del nostro stomaco perde anche la sua capacità di produrre adeguate quantità di acido cloridrico, che è necessario per la ripartizione e l’assorbimento della B12 dal cibo. Alcune persone che hanno problemi digestivi o assumono farmaci che bloccano l’assorbimento, sono a più alto rischio in quanto non sono in grado di assorbire questa vitamina.

I sintomi di carenza di vitamina B12 sono:

  • Perdita di energia o debolezza
  • Confusione
  • Problemi di sonno
  • Problemi digestivi
  • Cattiva circolazione
  • Perdita della vista o dell’udito
  • Problemi di memoria
  • Vertigini
  • Nebbia cerebrale
  • Sbalzi insoliti d’umore/rabbia/psicosi
  • Formicolio alle estremità
  • Abbassamento del sistema immunitario
  • Sanguinamento delle gengive o facile ecchimosi
  • Perdita di peso

I sintomi più gravi di carenza di vitamina B12 sono:

  • Pelle giallastra
  • Stanchezza
  • Mancanza di respiro
  • Mal di testa
  • Intorpidimento o formicolio alle mani e ai piedi
  • Problemi a mantenere l’equilibrio
  • Psicosi

Chi è più a rischio ?

E’ importante controllare il tuo livello di B12 soprattutto se sei:
  • Vegetariano o vegano
  • Se soffri di disturbi intestinali come Morbo di Crohn, celiachia o infezione da candida cronica
  • Un bevitore di alcool
  • Se utilizzi, per altri problemi di salute, farmaci che riducono l’acidità
  • Se soffri di malattie autoimmuni
o se soffri di uno o più sintomi indicati nella lista di cui sopra.

L’assorbimento più rapido e sicuro di vitamina B12  è l’integratore :


FORMULA IV
gnld   NEOLIFE 







x acquisti o x diventare distributore 

 >>>>  telefono 349 5256058  <<<<





sabato 12 agosto 2017

Parla Come Mangi – Magnesio !


Il  magnesio  è un minerale che permette al nostro corpo di funzionare regolarmente: attiva i più importanti processi biochimici e consente il recupero dell’energia psicofisica accrescendo il senso di benessere e vitalità.


Le funzioni del  magnesio  nel nostro organismo: 
  • stimola le funzioni muscolari e aiuta a prevenire i crampi;
  • contribuisce a regolare il ritmo del battito cardiaco;
  • interviene nel metabolismo dei glicidi;
  • favorisce la crescita delle ossa aiutando il calcio a fissarsi;
  • contribuisce al mantenimento di una normale pressione sanguigna;


Il  magnesio  
è presente in diversi cibi, soprattutto in quelli di origine vegetale. Vediamo quali sono:
  • crusca;
  • cereali integrali;
  • vegetali freschi a foglia verde;
  • latte;
  • uova;
  • legumi;
  • banane.
  • pesce azzurro.
KAL MAG plus D   gnld  NEOLIFE
calcio e MAGNESIO con vitamina D







































x acquisti o x diventare distributore 
telefono   349  5256058 













 

sabato 5 agosto 2017

Columbia University: Ecco il perché gli omega 3 proteggono dall'Alzheimer



Una dieta ricca di Omega-3 riduce i livelli ematici di una proteina, la beta-amiloide, strettamente associata allo sviluppo della malattia di Alzheimer. La dimostrazione arriva dalle pagine di Neurology, dove un gruppo di ricercatori guidato da Nikolaos Scarmeas del Columbia University Medical Center di New York (Stati Uniti) ha pubblicato uno studio in cui ha rilevato che il consumo di cibi caratterizzati da alti livelli di Omega-3 è associato a concentrazioni plasmatiche di Aß42 – la forma di beta-amiloide che tende a formare più facilmente le fibre dannose per il sistema nervoso - ridotte del 20-30%.





Per giungere a questa conclusione è stato necessario analizzare le abitudini alimentari di più di 1.200 individui di età superiore ai 65 anni. All'inizio dello studio nessuno dei partecipanti era affetto da disturbi neurologici e le concentrazioni di Aß42 sono state rilevate tramite semplici esami del sangue. Dopo un anno e mezzo Scarmeas e collaboratori hanno scoperto che chi aveva assunto i livelli più elevati di omega-3 aveva accumulato meno beta-amiloide nel plasma.






Le principali fonti alimentari di questi nutrienti erano il pesce, il pollame, la margarina e le noci. Tuttavia, Scarmeas è 

stato prudente nel suggerire una dieta contro l'Alzheimer. 
Lo scopo di questo studio è vagliare e confermare o smentire i meccanismi attraverso cui gli omega-3 possono influenzare l'attività cerebrale .
























x acquisti o x diventare distributore



Telefono 

349 5256058




















OMEGA 3 gnld NEOLIFE