Translate

lunedì 22 agosto 2016

LA FRUTTA SECCA FA INGRASSARE ? 

QUANTE CALORIE CONTIENE ? 

























La frutta secca, se consumata nelle giuste dosi, dona numerosi benefici al nostro organismo. Essa è priva di colesterolo ed, essendo essiccata, ha una grande concentrazione di zuccheri ed altre sostanze nutritive.


Prima di chiarire se la frutta secca fa ingrassare o meno, bisogna operare una distinzione.

Esistono ben 2 tipi di frutta secca :

Quella glucidica che è frutta disidratata o candita, a basso contenuto di lipidi e proteine.
Quella lipidica che consiste in semi, frutti o legumi essiccati e talvolta tostati.



La frutta secca fa ingrassare ?

Numerosi studi scientifici hanno provato che questo tipo di frutta non fa male, non fa ingrassare e non è in alcun modo collegata con l’obesità. Anzi, uno studio ha dimostrato proprio il contrario!
La ricerca, pubblicata sul New England Journal of Medicine, ha infatti rivelato che mangiare frutta secca aiuta a dimagrire e in più allunga la vita in quanto riduce del 29% il rischio di malattie cardiovascolari e dell’11% il rischio di tumore.



Perché la frutta secca fa dimagrire ?

Questo tipo di alimenti, a lungo banditi dalle persone a dieta, si sono rivelati come il cibo ideale per chi segue un regime alimentare ipocalorico. La frutta secca, infatti, è ottima in quanto essendo ricca di fibre dona un profondo senso di sazietà ed inoltre soddisfa il palato.



Qual è la dose raccomandata ?

La dose giornaliera consigliata ammonta a 30 grammi.

30 grammi, corrispondono a :

  • 26 nocciole
  • 20 anacardi
  • 23 mandorle
  • 5 noci
  • 20 noci di macadamia
  • 25 pistacchi
  • 110 pinoli


Quante calorie contengono 30 grammi di frutta secca ?

  • 174 kcal per le nocciole
  • 174 kcal per gli anacardi
  • 172 kcal per le mandorle
  • 198 kcal per le noci
  • 202 kcal per le noci di macadamia
  • 180 kcal per i pistacchi
  • 178 kcal per i pinoli



Tra le fibre solubili e insolubili della frutta lassativa
La frutta è un’ottima fonte di fibre solubili e insolubili, per questo agisce come un potente lassativo naturale.
Frutta e succhi di frutta sono dei digestivi naturali che prevengono la stitichezza e mantengono il sistema digestivo attivo. L’American Dietetic Associationraccomanda di consumare dai 20 ai 35 grammi di fibre al giorno. L’aggiunta di fibra alla nostra dieta, infatti, aiuta anche a ridurre il rischio di diabete e malattie cardiache.
Qual è la frutta lassativa ?
Frutti di bosco


Mangiare frutti di bosco come uno spuntino pomeridiano è un’ottima scelta per il nostro organismo. L’alto contenuto di fibra di questi frutti, oltre ad avere effetti lassativi, fornisce al nostro corpo: vitamina C, magnesio e potassio.
Mele, banane, susine e arance
Una mela media contiene 4,4 grammi di fibra, una banana media 3,1 grammi, un’arancia 3,1 grammi e una pera 5,5 grammi.
 Come avrete notato, oltre ad essere una buona fonte di vitamine e minerali, questi frutti contengono fibre insolubili nella buccia e fibra solubile nella loro parte carnosa.



Albicocche, nettarine, ananas e melone
Le albicocche contengono 0,7 grammi di fibra, le nettarine 2,3 grammi, il melone 1,4 grammi per ogni fetta di media grandezza e l’ananas 2,2 grammi. La fibra solubile in questi frutti aiuta a rallentare il passaggio del cibo attraverso l’intestino e a ridurre il livello di glucosio nel sangue.



Frutta secca
La frutta secca è un’altra fonte di fibra alimentare che aiuta a mantenere il normale funzionamento del nostro apparato digerente. 3 prugne secche contengono 1,9 grammi di fibre, mentre un cucchiaio di uvetta contiene 1 grammo di fibre. La frutta secca può essere aggiunta ad altri alimenti come cereali e pane oppure può essere mangiata da sola.

NEOLIFE BAR

X ACQUISTI O X DVENTARE DISTRIBUTOR

TELEFONO UFF : 

 02 90725686
CELLULARE :  349 5256058





E-MAIL :  GNLD-GOLDEN-NEOLIFE@MAIL.COM






Nessun commento:

Posta un commento